Auto Added by WPeMatico

Online lo speciale "Biometano: la partenza di una filiera italiana"

Online lo speciale "Biometano: la partenza di una filiera italiana"

Redazione Qualenergia.it

Stato dell’arte della tecnologia del biometano, quadro normativo, opportunità trasporti, aziende agricole e comparto industriale, benefici economici e ambientali: i temi degli articoli curati da diversi esperti presenti nello Speciale coordinato dal CIB (Consorzio Italiano Biogas) e corredato da alcune schede aziendali.

È scaricabile gratuitamente lo Speciale Tecnico di QualEnergia.it, coordinato dal CIB (Consorzio Italiano Biogas) dal titolo “Biometano: la partenza di una filiera italiana”. Il documento tratta lo stato dell’arte della tecnologia, il quadro normativo, le opportunità per trasporti, aziende agricole e comparto industriale, i benefici economici e ambientali, il potenziale degli investimenti nel settore attraverso alcuni articoli curati da diversi esperti.

leggi tutto

Clicca qui per l’articolo originale http://www.qualenergia.it/articoli/20151103-online-lo-speciale-biometano-la-partenza-di-una-filiera-italiana

notizie energie rinnovabili

Da ENEA soluzione per produrre idrogeno in sicurezza

Da ENEA soluzione per produrre idrogeno in sicurezza

Il brevetto dell’ENEA propone una soluzione innovativa per la produzione di idrogeno ad alta temperatura che riduce drasticamente il rischio di fiamme ed esplosioni – anche in caso di perdite di idrogeno/ossigeno e anomalie di impianto – ed evita lo ‘step’ critico del ricircolo di idrogeno.

Cresce l’interesse della ricerca energetica verso le cosiddette ‘tecnologie elettrolitiche di alta temperatura’, che si rivelano sempre di più uno strumento chiave per la produzione e lo sfruttamento dell’idrogeno sia come vettore energetico che per la conversione e l’accumulo di energia rinnovabile. Attualmente la produzione di idrogeno – in spazi confinati e in condizioni di alte temperature – presuppone rischio di incendi ed esplosioni.

leggi tutto

Clicca qui per l’articolo originale http://www.qualenergia.it/articoli/20151030-dall-enea-la-soluzione-produrre-idrogeno-sicurezza-sfruttando-la-co2

notizie energie rinnovabili

Un atlante mondiale per l’eolico con risoluzione a 1 km

Un atlante mondiale per l’eolico con risoluzione a 1 km

Redazione Qualenergia.it
Lo ha presentato la International Renewable Energy Agency in collaborazione con la Technical University of Denmark. Consultabile online ha una risoluzione senza precedenti e fornisce la velocità media del vento a tre diverse quote.

L’International Renewable Energy Agency in collaborazione con la Technical University of Denmark hanno messo online un nuovo atlante mondiale delle risore eoliche.

Ha una risoluzione senza precedenti, di 1 chilometro contro i circa 10 km degli atlanti esistenti e fornisce la velocità media del vento a tre diverse quote, consentendo così di valutare gli effetti di variabili dovute alla morfologia locale quali la presenza di rilievi.

leggi tutto

Clicca qui per l’articolo originale http://www.qualenergia.it/articoli/20151029-un-atlante-mondiale-l-eolico-con-risoluzione-1-km

notizie energie rinnovabili

Smart city in Italia: un potenziale di investimenti da 65 miliardi di euro

Smart city in Italia: un potenziale di investimenti da 65 miliardi di euro

Redazione Qualenergia.it

Gli interventi per rendere più sostenibili e vivibili le 50 maggiori città italiane potrebbero muovere oltre 7 volte gli investimenti realizzati fino a oggi. Ma per sbloccare questo enorme potenziale serve un approccio di sistema. Lo spiega il nuovo report dell’Energy & Strategy Group.

Immagine Banner: 

Sul fronte smart city l’Italia è notevolmente indietro rispetto al resto dell’Europa. Colpa della mancanza, nelle nostre città, di cabine di regia che offrano un approccio organico agli interventi, della troppa burocrazia e dell’incapacità di guardare lontano di tante amministrazioni che spesso però hanno economicamente le mani legate.

leggi tutto

Clicca qui per l’articolo originale http://www.qualenergia.it/articoli/20151027-smart-city-italia-un-potenziale-da-65-miliardi-di-investimenti